lunedì 5 gennaio 2009

IERI E OGGI (Le vie del Signore)


Questo scritto è stato lasciato,molto più di un secolo fa, da un anonimo soldato sudista, durante la guerra civile americana. “Chiesi a Dio la forza di conquistare, e il Signore mi fece debole perché imparassi umilmente a ubbidire. Chiesi di essere aiutato a fare cose grandi, e il Signore mi fece ammalare perché facessi cose migliori. Chiesi ricchezze perché potessi esser felice, e mi fu data la povertà perché fossi più saggio. Chiesi di tutto per potermi godere la vita, ed ebbi la vita perché potessi godere di tutto. Non ebbi nulla di quello che avevo chiesto, ma ebbi tutto quello che avevo sperato. A dispetto di me stesso, le mie preghiere furono udite. Fra tutti gli uomini sono il più beneficato.

3 commenti:

ngiolix ha detto...

complimenti blog interessante

giò ha detto...

Dio ascolta sempre ...quelli che non sanno vedee le risposte spesso siamo noi! ;)

Anonimo ha detto...

Contenuti del blog molto interessanti, unica pecca, per chi poco si intende di programmazione e apre un blog, è che non vi rendete conto di quanto mettiate a dura prova il processore di chi vi visita, senza contare poi che, chi naviga (e ce ne sono purtroppo in Italia senza linea ADSL) con un modem, difficilmente apre una pagina pesante 156016 byte, lo scopri chiedendo al browser - Proprietà della pagina corrente.

Per cui ti invito a suddividere gli interessanti contenuti in più pagine, per poter rendere più fruibile il sito e la sua visualizzazione, ciao.